©ìTommyHetzel

©ìTommyHetzel

A piedi nudi a Merano

Si tratta di una delle tante attività che rientrano nel programma estivo di Merano Vitae

Ricordate la commedia cult del 1967 con Jane Fonda e Robert Redford, “A piedi nudi nel parco”? Allora “A piedi nudi a Merano” potrebbe essere il film della prossima estate. 

Il percorso a piedi nudi nel Parco di Sissi, ogni giovedì, invita a scoprire il mondo sensoriale con il metodo Kneipp. È una delle tante proposte dell’estate meranese, dove il relax si concilia con attività dedicate al benessere e all’equilibrio.  “Merano Vitae” è il contenitore di un programma di iniziative dove il concetto di benessere ha assunto un’accezione più ampia: “ben-essere” inteso come “stare bene”, stato che della persona coinvolge, parallelamente allo stato fisico, la sfera psicologica, quella spirituale e quella emotiva. Se Merano è città del benessere, lo è in quanto riserva i presupposti, le condizioni, le opportunità atte a perseguire il proprio “ben-essere”.

Nelle tante lezioni e sessioni di Merano Vitae si potrà condividere momenti di svago e di divertimento, diventando interpreti di un più sano stile di vita che rafforza il benessere psicologico e il sistema immunitario.

A way of life

Diverse proposte giocano a stimolare tutti i sensi permettendo di reinventare in chiave moderna la Terrainkur, forma di climatoterapia basata su camminate nella natura. Un’occasione anche per scoprire quanto la natura penetri nel tessuto urbano. Anzi, quanto la biodiversità e il suo rispetto sia un carattere senza il quale Merano non sarebbe Merano. Per esempio, con l’iniziativa Alberincanto si uniscono natura, musica e pittura. Ogni sabato con “Early Bird” ci si risveglia insieme alla città con esercizi leggeri fra parchi e sentieri. Acqua e natura – come dicevamo – si uniscono, invece, nelle attività del metodo Kneipp. Dallo yoga al pilates, l’agenda è ricca di spunti.

Alle Terme: Bio Nature Pool 

Riflesso di questa filosofia è nuova Bio Nature Pool delle Terme Merano. Il lago balneabile naturale di 1.200 metri quadrati permette di fare il bagno in un’acqua cristallina e naturale, in modo sostenibile e secondo i principi della natura: senza prodotti chimici o necessità di disinfettanti e con un ricambio d’acqua minimo, adatta dunque anche a chi soffre di allergie. Viene aggiunta nuova acqua solo per compensare l’evaporazione. Nello spirito della sostenibilità, il lago balneabile naturale non è riscaldato artificialmente. Assieme a un sistema speciale che sviluppa un biofilm di alghe, microrganismi, funghi e batteri su ghiaia calcarea – alimentato con il fotovoltaico – alla purificazione dell’acqua partecipano diverse piante, come la carice, l’erba di Cipro, l’iris palustre e l’erba della pampa. 

Marchio Earth Check

Il nuovo lago balneabile è un tassello che ha contribuito al riconoscimento del marchio EarthCheck, il principale istituto internazionale di benchmarking e certificazione nel settore del turismo. Terme Merano è il primo impianto termale al mondo a ottenere il rinomato marchio che per rappresenta una pietra miliare nell’orientamento strategico della struttura in termini di sostenibilità.